ricerca dettagliata

News e consigli

Come insegnare ai bambini l置so del bagno
‹ torna indietro

Come insegnare ai bambini l置so del bagno

Il ruolo del genitore prevede prima o poi un importante compito: insegnargli ad utilizzare il water abbandonando l’uso del pannolino. Sono tante le domande e i dubbi che sorgono in questi casi, i consigli sono svariati e a volte molto diversi gli uni dagli altri.

Una soluzione? Capire quando è il momento giusto.

Generalmente le statistiche affermano che intorno ai due anni e mezzo il bambino inizia ad essere molto più autonomo e quindi anche a poter apprendere il giusto modo per comunicare la sua esigenza ad andare in bagno. Forzare il bambino quand’esso non si sente ancora pronto, o addirittura prima di quest’età è fortemente sconsigliato perché in realtà non farebbe altro che ritardarne il suo apprendimento. Di solito è lo stesso bambino a mandare chiari segnali della sua necessità di utilizzare il wc come gli adulti. Lo può chiedere esplicitamente o può manifestare il desiderio di ripetere alcune attività quotidiane che vede fare dai suoi genitori.

La soluzione più semplice? L’abitudine.

La routine giornaliera porterà il bambino ad abituarsi gradualmente all’utilizzo del water. Ad esempio la mattina dopo il risveglio, dopo pranzo e prima di andare a dormire si può chiedere al bambino di provare il nuovo sedile wc, colorato ed ideato appositamente per le sue dimensioni, proprio per incentivarlo creando insieme a lui un momento di gioco e divertimento.

E se il bambino si rifiuta?

Tali episodi sono comuni e possono avvenire nel momento in cui alcuni bambini si oppongono all’utilizzo del water, magari perché caratterialmente più testardi ed oppositivi, oppure perché semplicemente pigri preferendo il pannolino in modo da non interrompere le loro attività per dover andare in bagno. In questi casi è preferibile utilizzare il cosiddetto riduttore di wc, come quelli proposti all’interno del nostro portale, in quanto più semplici da paragonare alla normale seduta wc di una adulto, in modo tale che il nostro bambino possa già sentirsi un piccolo gigante divertendosi ad imitare i propri familiari.

Ad ogni modo, tra i consigli più frequenti troviamo:

• non perdere la pazienza, evitando di sgridare il bambino se trova delle difficoltà ma incoraggiandolo a ritentare successivamente;
• preferire l’estate, in modo da rendere l’operazione più semplice senza l’ostacolo di tanti indumenti da dover cambiare nel caso di spiacevoli “incidenti”;
• utilizzare un riduttore per wc, in quanto più facilmente paragonabili alla seduta wc di un adulto.

Perché scegliere un riduttore wc per bambini

Il riduttore wc infatti rappresenta un’utile alternativa al classico vasino e può essere un valido aiuto anche per i bambini che già da tempo hanno abbandonato il pannolino ma sono troppo piccoli per poter utilizzare il wc del bagno di casa senza pericoli. Il sedile wc per bambini permette di ridurre l’apertura del wc, rendendolo quindi adatto alle dimensioni del bambino e ottenendo il massimo della sicurezza e del comfort. Sul nostro portale sono presenti svariati modelli classici o colorati, pronti ad essere utilizzati per portare a termine il nostro obiettivo.

In particolar modo è molto consigliato il Sedile wc BABY'N FAMILY, con copriasse in Durolite, cerniere in resine termoplastiche e superficie liscia e non porosa ideale da pulire. Perfetto per limitare gli ingombri recuperando spazio nel bagno, potrà essere un efficiente alleato quotidiano grazie alla tavoletta con doppia misura e alla facilità di smontaggio.

Non resta che cominciare, ricordando sempre che il nostro bambino potrà finalmente sentirsi un piccolo gigante divertendosi ad imitare i propri familiari.

Per aiutare i vostri bimbi ad imparare come usare il bagno potete affidarvi tranquillamente ai copriwater per l'infazia disponibili su questo sito.

Login

Sei gia iscritto?
Esegui il login con i dati in tuo possesso.

Email
Password
Password Persa?
registrati

Gentili clienti,
causa emergenza nazionale interrompiamo la ricezione di ordini.

Lo staff di Mycopriwater